Il XX secolo: un percorso di memoria dei conflitti

Trieste non è solo Asburgo, Mitteleuropa e nostalgia.

In compagnia di Dino, lo storico, verrete portati nella storia del Novecento, un secolo acceso e violento. Verrete guidati in alcuni dei luoghi significativi della memoria della città, attraverso un racconto fatto di testimonianze e storia che cercherà di restituirvi la complessità e l’importanza di Trieste nel panorama europeo.

Visitare Trieste, la Venezia Giulia, il Litorale Adriatico (Adriatisches Küstenland) significa fare un passo nella complessità, in quella che dagli storici viene chiamato
laboratorio della contemporaneità”.

Vivrete un esperienza che vi porterà fuori dai soliti giri turistici per entrare in un Novecento, contraddistinto da guerre, violenze, scontri e tumulti. Trieste, città multi-etnica, è stata un terreno di scontro tra stati, comunità e memorie. Il viaggio nelle memorie di Trieste comincia alla Risiera di San Sabba: un Lager, unico campo di concentramento oggi nei territori italiani ad aver avuto un forno crematorio. Cercheremo di riempire i vuoti di quello che non c’è attraverso l’uso delle testimonianze visitando quello che non solo è un museo, ma anche un monumento nazionale.

Ci sposteremo in Piazza Oberdan, centro fondamentale di collegamento tra la città e le “Alte”, il Carso. Luogo bistrattato dal turista medio, ma significativo per riavvolgere il nastro e capire come tutto è iniziato, dai moti irredentisti a quelli nazionali per una Trieste italiana. Le vie della memoria e delle violenze ci porteranno dall’attuale Scuola Interpreti (ex Narodni Dom), bruciato dai primi movimenti fascisti perché “casa degli Slavi“, fino a Piazza Unità/Grande dove Mussolini annunciò l’emanazione delle leggi razziali passando per il borgo teresiano, piazza Ponte Rosso, un tempo luogo di inaspettato scambio tra la Jugoslavia e i paesi occidentali.

Consigliamo questa Esperienza ad un pubblico studentesco e a tutti gli appassionati delle vicende storiche più critiche della città di Trieste.

Questo slideshow richiede JavaScript.


PERCORSO:

  • Pedonale
  • PUNTI D’INTERESSE:
    – Risiera di San Sabba
    – Narodni Dom / Scuola interpreti
    – Piazza Ponte Rosso
    – Piazza Unità

INCLUSO NEL TOUR:

  • GUIDA STORICA
  • Mezzo di trasporto: mezzo pubblico o Minivan da 8 persone
  • Entrata alla Risiera di San Sabba (gratuita)

SERVIZI SU RICHIESTA:

  • Assaggio prodotti tipici culinari a prezzi ridotti in compagnia della Guida
  • Mezzo pubblico o Minivan da 8 persone

COSA PORTARE:

  • Munirsi di abbigliamento comodo
  • Zainetto con bottiglietta d’acqua
  • Macchina fotografica per immortalare le architetture lungo il percorso
  • Taccuino degli appunti per chi volesse “schizzare” durante le soste
  • In caso di pioggia si consiglia l’uso dell’ombrello o di un impermeabile
  • SCONSIGLIATI borse o zaini pesanti

NOTE:

  • Il gruppo può essere composto da massimo 10 persone.
  • Experience Local è disponibile a soddisfare le richieste del proprio Ospite su eventuali punti d’incontro scelti diversamente dal punto d’incontro stabilito da Experience Local. Raccomandiamo l’Ospite di avvisarci almeno 48 ore prima dalla partenza.
  • In caso di annullamento volontario da parte dell’Ospite, verrà rimborsata totalmente la somma pagata SOLO se il preavviso viene effettuato entro le 48ore prima dalla partenza del tour.

Per un’esperienza completamente personalizzata o per
qualsiasi altra domanda non esitare a contattarci
CLICCA QUI

 

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Il XX secolo: un percorso di memoria dei conflitti”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *